RIPARTI CALABRIA

Aiuti sotto forma di sovvenzioni per il pagamento dei salari dei dipendenti, al fine di evitare i licenziamenti durante la pandemia di COVID-19

PREINFORMAZIONE

Obiettivi

La Regione Calabria intende sostenere le imprese operanti sul territorio regionale, che hanno subito gli effetti dell’emergenza Coronavirus, attraverso un sostegno al pagamento dei salari dei dipendenti, al fine di evitare i licenziamenti durante la pandemia di COVID-19.

Beneficiari

Possono presentare domanda le PMI, appartenenti ai settori che saranno esplicitati in fase di pubblicazione dell’Avviso e il cui fatturato, relativo all’anno 2019, sia stato superiore a euro 150.000,00.

È ammessa per ciascuna impresa una sola domanda di contributo.

Stanziamento

La dotazione finanziaria iniziale disponibile sarà a regime pari a euro 80.000.000,00 (ottanta milioni).

La dotazione complessiva è ripartita per classi di imprese e la dotazione finanziaria della classe costituisce il limite massimo per la concessione degli aiuti alle imprese che, in base al numero degli ULA, si collocano nella stessa classe. La dotazione finanziaria complessiva dell’avviso è così ripartita:

  • Euro 50% delle risorse disponibili per classi di imprese fino a 5 ULA;
  • Euro 25% delle risorse disponibili per classi di imprese da 6 a 9 ULA;
  • Euro 25% delle risorse disponibili per classi di imprese superiori a 10 ULA.

Requisiti di ammissibilità

Il richiedente deve possedere, alla data di presentazione della domanda, i seguenti requisiti di ammissibilità:

a) attestare la non sussistenza di cause di decadenza, di sospensione o di divieto previste dall’art. 67 del D. Lgs. 159/2011 e s.m.i. o di un tentativo di infiltrazione mafiosa di cui all’art. 84, comma 4, del medesimo decreto;
b) non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate relativamente al pagamento delle imposte e tasse o dei contributi previdenziali e assistenziali (DPR 602/1973);
c) possedere la capacità economico-finanziaria, operativa ed amministrativa in relazione al progetto da realizzare;
d) avere sede operativa o unità produttiva locale destinataria dell’intervento nel territorio della Regione Calabria;
e) essere regolarmente iscritto:
-nel registro delle imprese della CCIAA territorialmente competente;
-nel caso delle imprese artigiane, nell’apposito Albo Provinciale previsto dall’art. 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443

-nel caso di professionisti obbligati all’iscrizione in albi tenuti da ordini o collegi professionali, al pertinente albo professionale;
-nel caso di professionisti non obbligati all’iscrizione in albi tenuti da ordini o collegi professionali, iscrizione IVA ed alla Gestione Separata INPS.

f) non trovarsi in una delle condizioni di difficoltà definite nel bando alla data del 31/12/2019;
g) non essere stato destinatario, nei 3 anni precedenti alla data di pubblicazione dell’Avviso, di procedimenti amministrativi connessi ad atti di revoca per violazione del divieto di distrazione dei beni, di mantenimento dell’unità produttiva localizzata in Calabria, per accertata grave negligenza nella realizzazione dell’investimento e/o nel mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’iniziativa, per carenza dei requisiti essenziali, per irregolarità della documentazione prodotta, comunque imputabile al soggetto beneficiario, e non sanabile, oltre che nel caso di indebita percezione, accertata con provvedimento giudiziale, e, in caso di aiuti rimborsabili, per mancato rispetto del piano di rientro;
h) rientrare nei parametri dimensionali delle PMI così come sono definiti in Allegato 1 al Reg. 651/2014;
i) essere impresa attiva;
l) presentare una sola domanda a valere sul presente avviso.

Importo e misura dell’agevolazione

L’importo massimo dell’aiuto concedibile è determinato in funzione dell’appartenenza dell’impresa Beneficiaria alla classe di U.L.A., con riferimento all’esercizio 2019, per come esposto alla tabella di seguito riportata:

CLASSE DI ULA Mensilità concedibili Intensità max aiuto Massimale aiuto (euro)
fino ad 1 ULA 4 60% 2.500
da 2 a 5 ULA 4 60% 5.000
da 6 a 9 ULA 4 60% 9.000
da 10 a 19 ULA 4 60% 12.000
da 20 in poi 4 60% 15.000

L’aiuto concedibile non potrà essere superiore al 60% dei costi salariali lordi dell’impresa beneficiaria riferiti ad un periodo di quattro mesi a decorrere dal mese di aprile 2020 e comunque entro i mesi di agosto/settembre del corrente anno.

Domande

Le domande potranno essere presentate a partire dalla data di pubblicazione dell’Avviso e compilate secondo il modulo che sarà disponibile sul sito www.calabriaeuropa.regione.calabria.it.